Ritaglio foto.jpg

"LA POESIA È MORTA, VIVA LA POESIA !

SE LA POESIA È FIUME E LA PROSA MARE, QUANDO  IL FIUME, ABBANDONANDO SPONDE E ALVEO SFOCIA IN MARE, PERDE LA PROPRIA IDENTITÀ DI FIUME.

COSÌ ANCHE LA POESIA NON È PIÙ POESIA PERCHÉ DIVENTA PROSA A TUTTI GLI EFFETTI."

CHIUNQUE TU SIA,

BENVENUTO IN CASA MIA.

 

Se vuoi saper chi sono,

come scrivo e cosa scrivo,

va alle opere, scegli,

siediti comodo, tappa

le orecchie, spalanca gli occhi,

la mente e il  cuore,

leggi e dimentica le ore.

Riflessione

 

Non una mela, non un solo frutto

mi ha risparmiato il gelo in primavera.

Inesorabil, tutto mi ha distrutto.

«Uomo - mi chiedo – tu che quando è sera

ti corichi piuttosto soddisfatto

di essere il sovran dominatore

di quel che il Padreterno si è inventato,

se neanche avrai una mela del Signore,

che metti nel tuo piatto o scriteriato?»

Interpellato in rete uno scienziato,

dopo un esame, mi rispose al volo:

«Un pasto cibernetico figliuolo».